Tanto streaming e festival per chi ama il cinema

22.03.2021

Chili, Rakuten Tv e #iorestoinsala propongono l’opera prima di Giovanni Aloi Tensione superficiale, ispirata a una storia vera. Nel film la protagonista è Michela, una ragazza madre di trent’anni sfinita dal lavoro, che la allontana anche dal figlio. Un giorno decide di varcare il confine con l’Austria, dove vendere il proprio corpo le permetterà di ricostruirsi una nuova vita.

Tema altrettanto delicato – la pedopornografia – è quello affrontato da Isabella Sandri in Un confine incerto, da lei scritto e diretto. Il film, lanciato in esclusiva sul circuito #iorestoinsala, racconta la storia di Richi e Sputo, in viaggio in camper attraverso la Germania. Richi finge che la compagna di viaggio sia la sua ragazza; in realtà Sputo è solo una bambina. Il film, distribuito dalla Cineteca di Bologna, vede nel cast Moisè Curia, Valeria Golino e Cosmina Stratan.

Aleggia il mistero nel film Il nido di Klaudia Reynicke, disponibile sulle piattaforme Wanted Zone, Chili e CG Entertainment. Nel piccolo paese di Bucci ci si prepara per l’attesa celebrazione della Vergine, quando l’arrivo di uno sconosciuto destabilizza l’armonia della cittadina, portando alla luce un crimine commesso 40 anni prima dalla gente del paese.

Troviamo invece un interessante documentario targato National Geographic su Disney+: Ocean’s Breath, un viaggio affascinante alla scoperta delle barriere coralline, per la regia del bolzanino Michele Melani.

Nonostante la pandemia, i film continuano a viaggiare per il mondo anche attraverso i Festival: The Red House sarà in anteprima italiana in Concorso al 69. Trento Film Festival, che quest’anno ha la Groenlandia come Paese ospite. Il documentario di Francesco Catarinolo racconta proprio la scelta dell’altoatesino Robert Peroni che 40 anni fa decise di trasferirsi tra gli Inuit, in un piccolo villaggio della Groenlandia.

Dopo la premiere mondiale al Mardi Gras Film Festival, in Australia, continua il suo viaggio internazionale The man with the answer di Stelios Kammitsis: la coproduzione Italia/Grecia/Cipro, passata di recente al Roze Filmdagen di Amsterdam, sarà anche al Santa Barbara Film Festival negli Stati Uniti.