IL PASTORE: coproduzione Germania-Austria per una nuova serie tv in Alto Adige

27.08.2020

Non solo lungometraggi: anche una nuova serie tv sta girando sul territorio altoatesino da fine agosto.
Dietro la macchina da presa infatti, oltre a Roberto Faenza per Resilient e ad Andrea De Sica per Non mi uccidere, è a lavoro anche Andreas Prochaska, il pluripremiato regista austriaco di The Dark Valley, Il miracolo della Carinzia e Das Boot, serie tv di successo arrivata in Italia lo scorso anno con Sky Atlantic.
Se lì ci si muoveva per otto puntate dentro un sottomarino tedesco durante l’occupazione nazista della Francia, questa nuova serie, IL PASTORE, sarà invece un crime thriller ambientato tra Bolzano, Merano, Passo Rombo e Foiana.
Con questa coproduzione Germania-Austria, finanziata in produzione dal Fondo altoatesino alla 1a call del 2020, Prochaska torna quindi in Alto Adige dopo il western ottocentesco Lo straniero della valle oscura, progetto sostenuto anch’esso da IDM Film Fund & Commission.
IL PASTORE vedrà coinvolte la Good friends Filmproduktion di Berlino e la Satel Film di Vienna e le puntate andranno in onda per ZDF e Servus Tv.

Sinossi: Durante un controllo di polizia in Alto Adige vengono trovati in un veicolo dei profughi deceduti. Le indagini dell’ispettore di polizia Erlacher portano all’enologo Matteo Troier che, a causa del suo passato oscuro, è ricattato dal boss mafioso Nino Sorrentino ed è costretto a contrabbandare vini. Erlacher vede un collegamento tra i rifugiati e il vino. Quando però l’ispettore sparisce, il procuratore distrettuale Christina Melauer prende in mano il caso. Matteo, messo sotto pressione, non ha altra scelta che diventare quello che non ha mai voluto essere: il Pastore.