9 progetti finanziati da IDM alla 3ª call 2020

16.11.2020

6 produzioni italiane, 2 provenienti dalla Germania e 1 dall'Austria ricevono il finanziamento alla 3ª e ultima call dell’anno di IDM. Tra film, documentari e serie tv, le nuove produzioni gireranno per circa 71 giorni sul territorio grazie al sostegno della Film Fund & Commission dell’Alto Adige, coinvolgendo anche molti professionisti e aziende di servizi locali.

In produzione sono finanziati 6 progetti: il family Das Fliegende Klassenzimmer, adattamento moderno del romanzo La classe volante di Erich Kästner, diretto da Carolina Hellsgård, autrice che aveva partecipato a RACCONTI #8 con un progetto seriale in team con Olivia Vieweg; Rispet per la regia di Cecilia Bozza Wolf, lungometraggio ambientato in un remoto villaggio montano dove lo spirito identitario respinge ciò che è diverso; il documentario Personal di Carmen Trocker che dà voce alla quotidianità e ai sogni di alcune donne che lavorano in un hotel sulle Dolomiti e, sempre ambientata in alta quota, la serie TV mistery thriller Schnee di Barbara Albert ed Esther Rauch, finanziata da IDM già in fase di sviluppo e presente al Co-Production Market della scorsa Berlinale. Altra serie TV sostenuta in produzione è Herzogpark di Jochen Alexander Freydank, protagoniste ancora alcune donne e un fallito omicidio; mentre nel lungometraggio Sisters di Linda Olte, al centro della storia ci sono due sorelle che vivono in un orfanotrofio, finché la possibilità di un'adozione cambierà per sempre le loro vite.
In questa ultima call dell’anno sono 3 i progetti sostenuti da IDM in fase di pre-produzione: Vermiglio è l'opera seconda della regista altoatesina Maura Delpero, che dopo Maternal (Hogar) torna a raccontare storie al femminile stavolta con un salto nel passato, tra il 1944 e il 1945, periodo storico toccato anche dal documentario South Tyrol: The Last Redoubt di Aaron Young, che indaga su come due criminali di guerra nazisti delle SS utilizzarono l'Alto Adige per sfuggire alla giustizia alleata. Altro documentario è Ciao Ciao aus Tokio di Martin Telser, dove l'incontro di una famiglia giapponese con una cultura straniera diventa carburante del cambiamento.

* i titoli dei progetti e i nomi degli attori sono provvisori e potrebbero subire variazioni